Il miglior umidificatore TaoTronics del 2020: quale scegliere
We use cookies to improve your online experience. By continuing browsing this website, we assume you agree our use of cookies.
By KDL | 24 October 2020 | 0 Comments

Il miglior umidificatore TaoTronics del 2020: quale scegliere

Proscenic Official Store
P11
$ 239.00
850T
$ 258.00
A8
$ 90.30
808C
$ 99.00
 

A cosa serve l’umidificatore TaoTronics?

 

Casa dolce casa: sicuramente uno degli ambienti più amati, nel quale essere sé stessi, rilassarsi e passare bei momenti con le persone che si hanno più care.

L’aria di casa è sicuramente quella che si preferisce, ma può essere migliorata ulteriormente grazie alla tecnologia della quale disponiamo oggi.

Gli umidificatori, insieme ai purificatori per l’aria, sono gli alleati perfetti per coloro che vogliono respirare un’aria purissima o per i soggetti allergici.




Un umidificatore TaoTronics, esattamente come suggerisce il nome, è un alleato fondamentale per rendere più umida l’aria della propria abitazione.

L’ambiente domestico tende a seccarsi soprattutto in inverno, quando si accendono i riscaldamenti che, immettendo calore, tendono ad asciugare l’aria.

Per ovviare questo problema, è fondamentale scegliere il modello corretto, ancora meglio se consente di monitorare e regolare la quantità di umidità emessa.

Come scegliere un umidificatore TaoTronics

 

Esattamente come per ogni altra tipologia di umidificatore, anche la scelta di un umidificatore TaoTronics si basa su una serie di fattori, tutti ugualmente importanti.

Tuttavia, non è detto che dobbiate scegliere esclusivamente il top di gamma: l’ideale sarebbe infatti acquistare un modello in linea con le vostre esigenze, soprattutto se la stanza da umidificare è di dimensioni piuttosto modeste.

Vediamo insieme quali sono i fattori che determinano un buon umidificatore.

Tipologia

In commercio esistono varie tipologie di umidificatori, di cui alcune più ingombranti e altre dalle dimensioni più contenute, ma tutte riescono ad adempiere al loro compito in maniera davvero egregia.
Se siete intenzionati ad acquistare tale elettrodomestico, allora la vostra scelta sarà tra:
  • Umidificatori a vapore caldo: funzionano con acqua che raggiunge il punto di evaporazione. Tale liquido viene riscaldato fino all’ebollizione e quindi emanato nell’aria. Si tratta di modelli piuttosto rumorosi e soggetti alla formazione di calcare; pertanto, richiedono una manutenzione abbastanza frequente. Si tratta di modelli abbastanza economici, con prezzi che oscillano tra i 25 e gli 80€.

  • Umidificatori evaporativi: modelli con un funzionamento simile per certi aspetti a quelli precedenti. In molti casi, si tratta di una vaschetta contenente dell’acqua che viene posizionata accanto o sopra i termosifoni. L’evaporazione avviene naturalmente, e la quantità di umidità rilasciata è limitata e non regolabile. Sono sicuramente la tipologia più economica e richiedono una manutenzione davvero minima.

  • Umidificatori a ultrasuoni: sono i modelli con la tecnologia più avanzata, pertanto possiedono dei costi che possono arrivare anche a 130€. Come suggerisce il nome, questi umidificatori funzionano ad ultrasuoni, che agiscono sull’acqua creando delle vibrazioni che la trasformano in una nebbiolina di vapore freddo. Si tratta di modelli molto più silenziosi di quelli a vapore caldo, permettono una migliore regolazione del flusso di vapore e consumano meno energia.

 


Prestazioni e capacità

A prescindere dalla tipologia di umidificatore, le prestazioni sono probabilmente l’aspetto principale poiché fa riferimento alla capacità del prodotto di svolgere il suo compito.
Le prestazioni dipendono anche dalla capacità del serbatoio: ad una maggiore capacità corrisponde una più lunga emissione di umidità.
Tuttavia, anche questo aspetto è strettamente collegato alle necessità dell’utente: se si vuole umidificare una stanza di circa 50m2, l’ideale sarebbe scegliere un modello sulla cui confezione è riportato proprio tale valore.

Potenza e consumi

Gli umidificatori sono apparecchi che, solitamente, non consumano molta energia: si va infatti da un minimo di 20 Watt ad un massimo di 700 W.
Tuttavia, anche un consumo massimo fa lievitare in maniera minima il costo della bolletta (solo di pochi euro al mese), di conseguenza gli umidificatori non rappresentano una spesa eccessiva.
La confezione del prodotto riporta sempre la fascia di consumo del prodotto, così come la classe energetica di appartenenza. Inoltre, anche la tipologia di umidificatore influisce molto sulla quantità di energia consumata: i modelli a vapore caldo ne richiedono molta di più rispetto a quelli a ultrasuoni.
Allo stesso modo, i modelli più sofisticati, comprensivi di timer e funzionalità varie, consumano di più rispetto ad un modello basico.
Per fare un esempio, un modello a ultrasuoni di ultima generazione e con tutte le funzionalità più sofisticate, molto probabilmente consumerà di più di un umidificatore a vapore caldo.

Igiene

Altro fattore molto importante, perché questo andrà ad impattare direttamente sulla salute di coloro che respirano l’aria immessa dall’elettrodomestico.
Prima di acquistare un qualsiasi modello bisogna controllare che sia innanzitutto facile da pulire e se consente di evitare la formazione di muffe. Gli umidificatori a ultrasuoni e evaporativi sono quelli più sicuri in tal senso, perché i modelli a vapore caldo possiedono una differenza di temperatura sostanziale tra il loro contenuto e quello dei muri che favorisce lo sviluppo dei miceti.

Funzionalità

Gli umidificatori di ultima generazione sono davvero sofisticati, e possiedono delle funzionalità estremamente interessanti e studiate per facilitare l’uso del prodotto.
Ad esempio, alcuni modelli (soprattutto a ultrasuoni) permettono di regolare la quantità di umidità da emettere. Altri ancora possiedono un timer per impostare il tempo di funzionamento o anche per scegliere di attivare l’umidificazione a partire da un certo orario.
 

I migliori umidificatori TaoTronics del 2020: i nostri consigli

TaoTronics TT-AH001

 

Questo umidificatore a ultrasuoni possiede un serbatoio della capacità di 4 litri che è anche capace di effettuare un filtraggio dell’acqua: il liquido può infatti essere liberato dai microrganismi, dal calcio e da tutte le impurità che lo popolano, consentendo di immettere un’umidità perfettamente pura e adatta anche ai soggetti più sensibili.

Il serbatoio, a piena capacità, consente di umidificare per 15 ore (anche se l’utenza riporta che tale lasso di tempo aumenta se si imposta l’erogazione minima).

Tra le funzionalità speciali troviamo un display LED, che mostra un timer, vari parametri e consente di regolare il livello di emissione della nebbia; sulla parte superiore è presente anche un beccuccio rotabile a 360°, in modo da consentire un’erogazione completa su circa 10-30 m2.

TaoTronics TT-AH024

 
 
Questo modello a ultrasuoni consente di umidificare ambienti di circa 20-40 m2. Grazie alla rumorosità davvero irrisoria (che ammonta a 27 decibel) questo dispositivo è particolarmente indicato per le camere da letto, anche se lo si vuole azionare di notte e si ha un sonno molto leggero.

Il serbatoio possiede una capacità di 4 litri e consente di trasformare l’acqua in una nebbia tra 60-300 ml/h: questo permette all’apparecchio di funzionare ininterrottamente per 12-50 ore (in base al livello di erogazione selezionato).

L’umidificatore è estremamente facile sia da riempire sia da pulire, anche perché è presente una spugnetta antipolvere che impedisce alla sporcizia di annidarsi negli spazi più piccoli e difficili da raggiungere.

Recensioni degli umidificatori TaoTronics (da Amazon)

TT-AH001


“Ottimo”
Corrispondente alla descrizione. Davvero poco rumoroso, anche di notte e anche nella stanza del mio bimbo di due anni. Quasi non si sente. Avevo fatto il reso di un prodotto di altra marca proprio per il rumore in ambienti silenziosi. Questo ha la funzione notturna. Il display si spegne e i tasti non fanno rumore. Dopo il primo, ne ho preso anche un secondo. Consiglio.
“Bellissimo” 

Si potrebbe acquistare solo per la sua estetica. Molte regolazioni permettono di adattarlo alle proprie esigenze. Buona autonomia. Unico difetto è che ad ogni accensione torna alle impostazioni di fabbrica ma premendo due tasti lo riprogrammi e volendo le impostazioni di fabbrica si possono anche utilizzare così come sono per un ambiente non troppo grande. Consigliatissimo.

TT-AH024

“Umidificatore di ottima qualità”
L’umidificatore è molto semplice da utilizzare già durante la prima accensione, è molto intuitivo e non ho dovuto usare le istruzioni che sono prendenti nella confezione.
Ho da subito avuto effetti positivi installandolo al centro della casa, in prossimità delle camere da letto, respirando una piacevole aria fresca e profumata di olii essenziali.
Purifica l'aria e ti aiuta nel sonno.
“Prodotto funzionante come da descrizione”
Bello il design, buona capacità del recipiente (tra i più grandi rispetto ai prodotti simili) e fa il suo lavoro. Riesco a portare il valore dell'umidità (che prima della sua presenza in casa era molto bassa) ponendolo circa ad un terzo della sua potenza di nebulizzazione, ma ciò dipende naturalmente dalla stanza e dalla casa in generale. Ho addirittura comprato un secondo prodotto uguale dopo aver testato il primo per circa 15 giorni. 

 

Conclusioni

 

I modelli di umidificatore TaoTronics sono tra i migliori disponibili sul mercato ma, ovviamente, non sono gli unici.

Sia nei negozi sia online potrete trovare dei modelli ancora più sofisticati, con maggiori funzionalità e anche con un serbatoio più capiente.

Una sola raccomandazione è necessaria: cercate di prestare più attenzione possibile alle specifiche del prodotto prima di comprarlo, concentrandovi non solo sul rapporto qualità-prezzo, ma anche sulle prestazioni in modo da acquistare un modello in linea con le vostre esigenze.

E per concludere, non dimenticate le temperature da mantenere in ogni stanza: la cucina, ad esempio, è un luogo nel quale si immette vapore quando si preparano le pietanze, di conseguenza occorre una temperatura compresa tra i 16 e i 18 gradi.

Stessa cosa vale anche per le stanze, mentre il soggiorno e lo studio (ove presente) richiedono una temperatura massima di 20 gradi; per il bagno la soglia sale a 22 gradi.
 


 

Uno sconto del 10%

Il tuo primo acquisto

Inserisci la tua email qui sotto per iniziare.

COUPON